Scopo dell'associazione ANTANI è quello di promuovere la diffusione della cultura cinematografica attraverso proiezioni di film nell’ambito di rassegne e festival, l’istituzione di convenzioni, l’organizzazione di manifestazioni, dibattiti, seminari e laboratori, la promozione di pubblicazioni, incontri e mostre, e più in generale di tutto ciò che è manifestazione del mondo cinematografico ed attività similari... (leggi lo statuto)

MALEDIMIELE

Marco Pozzi affronta coraggiosamente il tema dell'anoressia, la prima patologia a causare la morte tra i giovani.

Martedì 24 aprile 2012 - Ore 21.15
Teatro Monteverdi
Biglietto d'ingresso 5,00 €
Soci ANTANI 3,00 €


Regia di Marco Pozzi (Italia, 2010)
Con Sonia Bergamasco, Gianmarco Tognazzi, Isa Barzizza, Benedetta Gargari. 
Genere Drammatico. 
Durata 97 minuti circa.

La parola anoressia (dal greco órexis = appetito) non si pronuncia mai nel 2° film di Pozzi, ritratto di Sara, figlia della borghesia medio-alta nella Milano di oggi, adolescente anoressica. Un lungo avvio muto la mostra mentre, sola in casa, ingoia freneticamente biscotti e latte e, invisibile allo spettatore, li vomita. Sara ha una specie di doppia vita: in una è brava, intelligente e studiosa; nell'altra, segreta a tutti, si occupa del suo peso che oscilla tra i 46/47 e i 50/51 chili. Lei punta sui 38, peso perfetto. Più dimagrisce, più si sente potente, invincibile. "Nella società dell'abbondanza... si lascia morire" (Pozzi). Corteggia la morte, cerca l'assoluto, rifiuta la realtà del prossimo.




Nessun commento:

Posta un commento